Salta al contenuto

Domenica 05 Aprile 2020

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Contenuti principali

SAN MICHELE

Rilascio della seguente certificazione anagrafica corrente e storica dei cittadini italiani e stranieri residenti a Cagliari e dei cittadini iscritti all’Aire (Anagrafe italiani residenti all’estero) di Cagliari.
  • Residenza
  • Stato di famiglia
  • Stato libero
  • Godimento dei diritti politici
  • Cittadinanza
  • Certificati plurimi o contestuali
  • Certificati anagrafici storici
I certificati hanno validità sei mesi e possono essere utilizzati successivamente, se l’interessato dichiara in calce al certificato, senza l’obbligo di autenticare la firma, che le informazioni in esso contenute non hanno subito modifiche.

  • Chi può richiederli
    Tutti i cittadini, italiani e stranieri, possono richiedere, fatte salve le limitazioni di legge, i certificati anagrafici concernenti i cittadini residenti a Cagliari. Nel richiedere il certificato occorre indicare l’uso, al fine di verificare se lo stesso deve essere rilasciato in esenzione dall’imposta di bollo.

    I certificati possono essere richiesti da chiunque ne abbia motivato interesse, purché in possesso dei dati relativi alle persone interessate.

    I certificati di residenza, stato di famiglia, cittadinanza e godimento dei diritti politici riferiti ad un periodo precedente alla data della richiesta possono riguardare solamente persone che sono o sono state iscritte nell'anagrafe della popolazione residente del Comune di Cagliari.

    Il certificato storico di godimento dei diritti politici può essere richiesto anche all'Ufficio Elettorale.

  • Come richiederli
    La certificazione corrente e storica può essere richiesta recandosi presso  gli uffici di Città e della Municipalità di Pirri

    Può essere richiesta anche tramite servizio postale, fax o posta elettronica: le ultime due modalità solo per pubblica amministrazione o gestori pubblici servizi.

    Certificati online
    E' disponibile sul sito situzionale del Comune un servizio online  che consente di ottenere, velocemente e senza bisogno di recarsi presso gli uffici, i certificati anagrafici e di stato civile per sé stessi e per i componenti della propria famiglia anagrafica. Per usufruire del servizio è necessario accedere con un identificativo SPID.
    Il servizio consente di generare il certificato richiesto, scegliendo una delle seguenti tipologie:
    • certificati timbrati digitalmente, il cui utilizzo prevede la stampa prima della consegna (estensione .PDF);
    • certificati con la sola firma digitale, senza la generazione del Timbro, da utilizzare in formato elettronico (estensione PDF.p7m).

  • Costi
    Euro 0,26 per diritti di segreteria per ciascun certificato in esenzione dall’imposta di bollo: indicare uso del certificato.

    Euro 0,52 per diritti di segreteria e una marca da bollo da euro 16,00 per ciascun certificato il cui uso non prevede l’esenzione dall’imposta di bollo.

    Certificati online con timbro e/o firma digitale: 
    • l’emissione è gratuita e non è gravata da diritti di segreteria, deliberazione della Giunta Comunale n.151 del 21 luglio 2011;
    • per i certificati il cui uso richiede l’assolvimento dell’imposta di bollo il sistema produrrà sul timbro e sul documento informatico una specifica indicazione non modificabile. L'imposta potrà essere applicata sul documento direttamente dal cittadino richiedente.

  • Autocertificazione
    Dal 2012 le certificazioni sono valide ed utilizzabili esclusivamente nei rapporti tra privati, devono essere emesse in bollo con le eccezioni previste esclusivamente dalla normativa e riporteranno la dicitura -Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione o ai Privati Gestori di Pubblici Servizi-

    I cittadini possono  avvalersi dell’autocertificazione e della dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà che le pubbliche amministrazioni e i gestori di pubblici servizi sono obbligati ad accettare.

  • Nuove norme in materia di rilascio dei certificati anagrafici e di stato civile
    Direttiva n.14/ 2011 - Adempimenti urgenti per l'applicazione delle nuove disposizioni in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive di cui all'articolo 15, della legge 12 novembre 2011, n. 183.

    Dal 1 gennaio 2012 sono entrate in vigore le nuove disposizioni in materia di autocertificazione e semplificazione amministrativa previste dalla legge di stabilità per il 2012: articolo 15 della legge n.183/2011. In particolare i certificati anagrafici e di stato civile non potranno essere più consegnati alle Pubbliche Amministrazioni e ai privati gestori di pubblico servizio.

    Secondo il nuovo articolo 43 del Decreto del Presidente della Repubblica n.445/2000, cosi come modificato dall'articolo 15, comma1 della Legge 183/2011: "Le amministrazioni pubbliche e i gestori di pubblici servizi sono tenuti ad acquisire d’ufficio le informazioni oggetto delle dichiarazioni sostitutive di cui agli articoli 46 e 47, nonché tutti i dati e i documenti che siano in possesso delle pubbliche amministrazioni, previa indicazione, da parte dell’interessato, degli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni o dei dati richiesti, ovvero ad accettare la dichiarazione sostitutiva prodotta dall’interessato".

Rightbar