Salta al contenuto

Venerdì 30 Settembre 2016

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Contenuti principali

SAN MICHELE

Rilascio della seguente certificazione anagrafica corrente e storica dei cittadini italiani e stranieri residenti a Cagliari e dei cittadini iscritti all’Aire (Anagrafe italiani residenti all’estero) di Cagliari.

Residenza

Stato di famiglia

Stato libero

Godimento dei diritti politici

Cittadinanza

Certificati plurimi o contestuali

Certificati anagrafici storici

I certificati di residenza, stato di famiglia, cittadinanza e godimento dei diritti politici riferiti ad un periodo precedente alla data della richiesta possono riguardare solamente persone che sono o sono state iscritte nell'anagrafe della popolazione residente del Comune di Cagliari.

Il certificato storico di godimento dei diritti politici può essere richiesto anche all'Ufficio Elettorale.

I certificati in oggetto hanno validità 6 mesi dalla data del rilascio.

I certificati possono essere richiesti da chiunque ne abbia motivato interesse, purché in possesso dei dati relativi alle persone interessate.

Come richiedere un certificato

La certificazione corrente può essere richiesta recandosi presso  gli uffici di Città e della Municipalità di Pirri
La certificazione storica può essere richiesta recandosi presso l'Ufficio dell'Anagrafe centrale

Può essere richiesta anche tramite servizio postale, fax o posta elettronica: le ultime due modalità solo per pubblica amministrazione o gestori pubblici servizi.
Certificati online con firma e timbro digitali - Accedi al servizio

E' disponibile sul sito situzionale del Comune un servizio online  che consente di ottenere, velocemente e senza bisogno di recarsi presso gli uffici, i certificati anagrafici e di stato civile per sé stessi e per i componenti della propria famiglia anagrafica. Per usufruire del servizio è necessario essere un utente registrato.

Il servizio consente di generare il certificato richiesto, scegliendo una delle seguenti tipologie:

certificati timbrati digitalmente, il cui utilizzo prevede la stampa prima della consegna (estensione .PDF).
certificati con la sola firma digitale, senza la generazione del Timbro, da utilizzare in formato elettronico (estensione PDF.p7m).

Tutti i cittadini, italiani e stranieri, possono richiedere, fatte salve le limitazioni di legge, i certificati anagrafici concernenti i cittadini residenti a Cagliari. 

Nel richiedere il certificato occorre indicare l’uso, al fine di verificare se lo stesso deve essere rilasciato in esenzione dall’imposta di bollo.

I certificati hanno validità sei mesi e possono essere utilizzati successivamente, se l’interessato dichiara in calce al certificato, senza l’obbligo di autenticare la firma, che le informazioni in esso contenute non hanno subito modifiche.


Nuove norme in materia di rilascio dei certificati anagrafici e di stato civile
Dal 1 gennaio 2012 sono entrate in vigore le nuove disposizioni in materia di autocertificazione e semplificazione amministrativa previste dalla legge di stabilità per il 2012: articolo 15 della legge n.183/2011.
In particolare i certificati anagrafici e di stato civile non potranno essere più consegnati alle Pubbliche Amministrazioni e ai privati gestori di pubblico servizio.

Infatti, secondo il nuovo articolo 43 del Decreto del Presidente della Repubblica n.445/2000, cosi come modificato dall'articolo 15, comma1 della Legge 183/2011:

«Le amministrazioni pubbliche e i gestori di pubblici servizi sono tenuti ad acquisire d’ufficio le informazioni oggetto delle dichiarazioni sostitutive di cui agli articoli 46 e 47, nonché tutti i dati e i documenti che siano in possesso delle pubbliche amministrazioni, previa indicazione, da parte dell’interessato, degli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni o dei dati richiesti, ovvero ad accettare la dichiarazione sostitutiva prodotta dall’interessato»
Le certificazioni saranno valide ed utilizzabili esclusivamente nei rapporti tra privati, dovranno essere emesse in bollo con le eccezioni previste esclusivamente dalla nuova normativa e riporteranno la dicitura “Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione o ai Privati Gestori di Pubblici Servizi.

Rimangono esenti dall’imposta di bollo e dai diritti di segreteria i certificati e gli estratti di Stato Civile: nascita, matrimonio e morte.

I cittadini possono quindi avvalersi dell’autocertificazione e della dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà che le pubbliche amministrazioni e i gestori di pubblici servizi sono obbligati ad accettare.

Direttiva n.14/ 2011 - Adempimenti urgenti per l'applicazione delle nuove disposizioni in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive di cui all'articolo 15, della legge 12 novembre 2011, n. 183

Costi

Euro 0,26 per diritti di segreteria per ciascun certificato in esenzione dall’imposta di bollo: indicare uso del certificato.

Euro 0,52 per diritti di segreteria e una marca da bollo da euro 16,00 per ciascun certificato il cui uso non prevede l’esenzione dall’imposta di bollo.

Certificati digitali:  l’emissione è gratuita e non è gravata da diritti di segreteria, deliberazione della Giunta Comunale n.151 del 21 luglio 2011.
Per i certificati il cui uso richiede l’assolvimento dell’imposta di bollo il sistema produrrà sul timbro e sul documento informatico una specifica indicazione non modificabile. L'imposta potrà essere applicata sul documento direttamente dal cittadino richiedente.

Rightbar