Salta al contenuto

Martedì 26 Settembre 2017

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Contenuti principali

CENTRO STORICO

La carta d’identità elettronica è il nuovo documento di identificazione per  cittadini italiani, comunitari e stranieri, rilasciato al posto della vecchia carta d'identità cartacea, la quale può essere emessa solo in casi di comprovata urgenza.

A differenza di quella cartacea, la CIE è prodotta  in formato tessera, dotata  di microchip contactless e contenente il codice fiscale.

La validità della CIE per i maggiorenni è di 10 anni e la scadenza è corrispondente al giorno e mese di nascita del titolare immediatamente successivo al termine dei 10 anni.

La validità della carta di identità per i minori di età inferiore a 3 anni è di anni 3, per i minori di età compresa fra 3 e 18 anni è di anni 5.

Il Comune  rilascerà di regola solo la carta d’identità elettronica, che sostituisce obbligatoriamente il tradizionale documento su carta.

La CIE è un documento tecnologicamente avanzato  e difficilmente falsificabile; pertanto il Ministero dell'Interno, seguendo gli impegni con l'Unione Europea, ha previsto per i Comuni, con la circolare 4/2017, il rilascio esclusivo del documento digitale, salvo i casi di comprovata urgenza.
Come richiederla
La CIE è rilasciata ai cittadini italiani, comunitari e stranieri residenti nel Comune di Cagliari (per i non residenti ma dimoranti nel Comune occorre chiedere il nulla osta al rilascio al comune di residenza).

Occorre essere muniti di
  • fototessera recente;
  • vecchia carta d'identità scaduta o in scadenza (è possibile chiedere il rinnovo da 180 giorni prima della scadenza) o altro documento di riconoscimento (documento con fotografia emesso da amministrazione italiana);
  • tessera sanitaria contenente codice fiscale;
  • in caso di prenotazione dell’appuntamento, copia della richiesta di rilascio;
  • denuncia di furto o di smarrimento effettuata presso carabinieri/questura in caso di furto o  smarrimento;
  • per i minorenni, presenza di almeno uno dei genitori e per l'espatrio, assenso di entrambi i genitori. Se uno dei genitori non può presentarsi, consegnare all'altro genitore l'apposito modello sottoscritto con fotocopia del proprio documento d’identità;
  • per cittadini stranieri permesso di soggiorno valido o documentazione comprovante la richiesta di rinnovo.

Per richiedere la carta d'identità elettronica è possibile prenotare il servizio con le seguenti modalità:
  • tramite il portale dedicato del Ministero dell'Interno (previa registrazione) presentandosi poi presso l'ufficio comunale, scelto in fase di prenotazione, nella data e nell'ora indicati;
  • recandosi personalmente ad uno degli sportelli preposti del Comune (le prenotazioni avranno priorità rispetto alle richieste effettuate direttamente agli sportelli).
In entrambi i casi munirsi di una foto tessera recente, in formato cartaceo o su supporto digitale USB e della tessera sanitaria contenente il codice fiscale. Con la prenotazione on line il cittadino potrà seguire l'iter della pratica e della spedizione.

Allo sportello viene compilata la richiesta, acquisita la foto, le impronte digitali e la firma del cittadino. La richiesta viene poi inviata telematicamente al Poligrafico che si occupa della produzione e dell'invio della CIE al'indirizzo indicato.

Validità per l'espatrio della CIE

Per i cittadini italiani la CIE può essere considerata equipollente al Passaporto e avere validità per l'espatrio nei paesi dell'Unione Europea ed in quelli  coi quali esistono appositi accordi.

Come per il documento cartaceo, nella CIE valida per l'espatrio non compare nessuna dicitura; nella CIE non valida per l'espatrio compare la dicitura: non valida per l'espatrio.

Per i cittadini comunitari e stranieri, la carta d'identità non ha validità per l'espatrio.

Minorenni

Per i cittadini minorenni è richiesta la presenza di almeno un genitore.

Per la carta di identità valida per l'espatrio, i minori devono invece presentarsi con entrambi i genitori, per l'assenso all’espatrio. Se uno dei genitori non può recarsi in Comune per prestare il proprio assenso, può consegnare tramite l’altro genitore, l'apposita dichiarazione sul modello disponibile nella presente pagina con fotocopia della propria Carta d'identità.

A partire dal 26 giugno 2012 tutti i minori che viaggiano fuori dall'Italia devono essere muniti di un proprio documento di identità valido per l'espatrio, carta d'identità (per i paesi dell'Unione Europea e altri che la accettano) o passaporto.

Non sono più effettuate, quindi, le iscrizioni dei figli sul passaporto del genitore.

I passaporti dei genitori con iscrizioni di figli minori rimangono validi SOLO per il genitore stesso, fino alla loro naturale scadenza.

Espatrio di minori di 14 anni con accompagnatore
Il minore di anni 14 che viaggia accompagnato da persone che non sono i genitori deve essere autorizzato dai genitori stessi attraverso un atto di assenso, preventivamente vistato dalla Questura competente.

In questo caso, oltre a possedere il documento valido per l'espatrio del minore, i genitori  dovranno richiedere alla Questura, tramite apposito istanza sottoscritta da entrambi e dall'accompagnatore, la concessione del nulla-osta per l'accompagnatore.

Dichiarazione in merito alla donazione di organi e tessuti
Al momento dell’emissione della carta d'identità è possibile esprimere il proprio consenso o diniego alla donazione di organi e tessuti sottoscrivendo il modulo di adesione.

Tempistica

La CIE  non viene rilasciata subito allo sportello, ma è inviata, a scelta del richiedente, presso il proprio indirizzo (o altro recapito) o presso uno degli uffici comunali preposti al rilascio del documento, entro 6 giorni lavorativi a differenza del vecchio documento cartaceo che è emesso dal  Comune, in tempo reale.

Costi

Il costo della carta d'identità elettronica, per primo rilascio o rinnovo alla scadenza, è pari a 22,22 euro (di cui 16,79 di competenza del Ministero dell’Interno e 5,43 per il Comune).

Per il rilascio del duplicato per furto, smarrimento o deterioramento il costo è pari a 27,38 euro (di cui 16,79 di competenza del Ministero dell’Interno e 10,59 per il Comune).

Il pagamento è in contanti.

Sedi di rilascio
  • Ufficio di Città 1 Via Santa Margherita
  • Ufficio di Città 2 Viale Sant’Avendrace
  • Ufficio di Città 3 Via Montevecchio
  • Ufficio di Città 4 Via Castiglione
  • Ufficio di Città 5 Via Carta Raspi c/o mercato Sant’Elia
  • Municipalità di Pirri Via Riva Villasanta
  • Anagrafe centrale Piazza De Gasperi 2

Tempo allo sportello circa 20 minuti

Normativa
  • Regio Decreto n. 635, 6 maggio 1940 - Approvazione del regolamento per l'esecuzione delle leggi di pubblica sicurezza.
  • Legge n. 1185, 21 novembre 1967 - Norme sui passaporti.
  • Regio Decreto n. 773, 18 giugno 1931 - Approvazione del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.
  • Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 437, 22 ottobre 1999 - Regolamento recante caratteristiche e modalita' per il rilascio della carta di identita' elettronica
Rightbar